Il trekking più lungo al mondo è in Italia e la percorre tutta da nord a sud

«Come il 2016 è stato l’anno nazionale dei cammini, il 2017 l’anno nazionale dei borghi e il 2018 l’anno del cibo italiano, il 2019 sarà l’anno del turismo lento», aveva dichiarato tempo fa l’allora ministro dei beni culturali e del turismo Franceschini. L’idea nasce per contrastare il turismo di massa e l’esagerato affollamento di alcune mete turistiche foto1.gifrispetto alle quali il turista ‘lento’ predilige luoghi meno conosciuti, guardando non tanto alla meta quanto all’itinerario da percorrere.

Quale anno migliore dunque per riaprire il Sentiero Italia, itinerario escursionistico lungo seimilaottocentottanta chilometri che attraversa l’arco alpino e la dorsale appenninica toccando tutte le regioni d’Italia in circa quattrocento tappe: stiamo parlando del trekking più lungo al mondo! Nato nel giugno del 1983 per intuizione dell’Associazione Sentiero Italia, nel 1990 viene fatto proprio dal CAI e inaugurato nel 1995, per poi cadere nell’oblio all’inizio del nuovo millennio. Tuttavia, i volontari del CAI hanno ripristinato il sentiero e l’1 marzo è partita la staffetta inaugurale dalla Sardegna, sbarcando poi in Sicilia per proseguire poi verso nord. foto6

Il recupero del trekking ha avuto tanti sostenitori, anche giovani. Ne sono un esempio i membri di Và Sentiero, associazione nata con l’obiettivo di percorrere tutto il Sentiero Italia a piedi documentando l’esperienza e organizzando eventi in alcune tappe. Il desiderio dei fondatori è quello di far conoscere il Sentiero Italia soprattutto ai coetanei passando da una condivisione digitale a una fisica. Infatti, Và Sentiero vuole essere un’esperienza collettiva, aperta a chiunque voglia aggiungersi anche solo per un tratto di strada.

 

Questa presentazione richiede JavaScript.

Dunque, se avete un po’ di tempo dal 1 maggio fino all’estate 2020 e volete fare qualcosa di diverso, partecipate alla campagna di crowdfunding di Và Sentiero per iscrivervi alle tappe che preferite!

Aloisia M.

© Credit immagini: Courtesy di Sara Furlanetto link + link

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.