Qualcuno tra voi lettori avrà visto Before the Flood, il documentario di Di Caprio che invita a un cambio drastico nella nostra dieta per fermare i danni prodotti dagli allevamenti di bestiame. Si denuncia la massiccia produzione di metano da parte delle bestie, la quale si stima possa concorrere con circa il dieci per cento delle emissioni degli Stati Uniti.

Screen Shot 2018-09-16 at 19.54.20.png

Cosa possiamo fare, a parte bandire fiorentine e filetti dalla nostra tavola, rinuncia che sarei la prima a trovare estremamente difficile!

Per fortuna l’inventiva di alcune aziende ha concorso a trasformare una minaccia in un’opportunità.  

Moxey Farms, azienda Australiana di produzione di latticini, ha avviato un progetto per soddisfare fino al cento per cento del fabbisogno energetico sfruttando il metano proveniente dal letame: utilizzando un sistema in grado di separare solidi e liquidi e di replicare un processo di fermentazione simile a quello dello stomaco, questa tecnologia permette di recuperare il gas metano. Così le circa seimila tonnellate di letame prodotte ogni anno dal bestiame produrranno circa tre megawatt di energia pulita. E non solo: il fosforo e l’azoto verranno anch’essi riutilizzati per produrre fertilizzanti.

Screen Shot 2018-09-16 at 19.54.32.png

A guardarsi bene intorno poi idee simili sono nate anche per altri… bacini di utenza!

A Melbourne il progetto Poo Power! utilizza un sistema analogo per ricavare dagli escrementi dei cani energia che alimenti i lampioni nei parchi. Salendo in cima alla ‘catena alimentare’, una collaborazione tra Bristol Energy e GENeco permette invece ai cittadini di ottenere dalle proprie ‘produzioni casalinghe’ gas metano da utilizzare per il riscaldamento.

Queste sono solo alcune delle idee in giro. Chi l’avrebbe mai detto che dalla cosa più sporca nell’immaginario comune potesse nascere energia pulita? Solo Faber, forse, l’aveva capito!

Carolina S.

© Credit immagini: link + link + link

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...