Sta arrivando la bella stagione ma, andando controcorrente, invece dell’ennesimo brano vacanziero, Zibba, emergente cantautore genovese, parla del futuro come un’estate che si aspetta senza far nulla perché arrivi.  

In una società che ci porta a ragionare sul domani…ma solo in funzione dell’oggi, in un mondo del lavoro calibrato sulla costante ricerca di una prospettiva parziale, è alto il rischio di perdere di vista il presente e di vivere proiettati unicamente nelle proprie aspettative, alla ricerca della nostra estate personale.

Inevitabilmente, lungo questa lunghissima maratona, fatta di ‘quando’, di ‘se’ e di ‘allora’, arriva lo sconforto e la paura di non farcela. Si riduce tutto alla nostalgia, poi all’autocommiserazione, infine, all’attesa.

Si guarda al futuro come chi, l’8 gennaio, tornato dalle feste, pensa già all’estate. Come se ciò che sta in mezzo non conti nulla, non serva a nulla. Si inizia guardando (solo) il calendario di dopodomani e si finisce prendendo le distanze da quei volti e ragioni con cui ho imparato a guidare.

È in questa fase che il brano prende per l’orecchio l’ascoltatore e lo scrolla.

Screen Shot 2018-05-30 at 22.50.53.pngLo riporta a galla a respirare. Spesso basta veramente poco, perché le vie dell’illuminazione partono da lampadine che devi solo avvitare. L’energia può arrivare da chi nutre stima sincera; da chi conosce la nostra parte meno apparente o, semplicemente, da un’opportunità perché quando suona la porta viene voglia di andare!

Avere il coraggio di chiedere e cercare risposte.

A casa le inutili nostalgie. Ogni giorno un obiettivo, una personale preghiera, abbandonate le frustrazioni rappresentate dalle domande di oggi e di ieriperse ad un gioco a cui non so [più] giocare.

Troppe volte ci si siede ad aspettare la bella stagione senza far nulla perché estate possa essere sempre e comunque!

Ora si parte, perché adesso vedo chi sono, (anche) nella mia strada in salita!

Stefano C.

© Credit immagini: link + link

SaveSave

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...