Vogliamo creare un mondo dove l’ambiente non abbia più bisogno di essere protetto. Il motto del team Ecosia rappresenta chiaramente la loro mission: coinvolgere sempre più
persone all’interno di un movimento green. Si tratta di un obiettivo non semplice:
soprattutto per chi vive in città e svolge un lavoro d’ufficio, è molto difficile fare scelte
sostenibili.
Ecosia cambia le cose: è un motore di ricerca che pianta alberi e sostiene progetti a favore della biodiversità grazie ai suoi introiti pubblicitari. È necessario soltanto scaricare l’estensione sul browser personale per entrare a far parte di questo movimento.
Fino ad oggi gli alberi piantati sono stati ben diciannove milioni, circa uno ogni due
secondi. Tutto ciò avviene quotidianamente grazie al coinvolgimento di sette milioni di
utenti che hanno scelto di fare le proprie ricerche web affidandosi ad Ecosia.
Gli euro raccolti ed investiti nel progetto sono circa cinque milioni. I paesi dove si focalizza il reimboscamento sono Sud America, Africa ed Indonesia, proprio quei territori che sono più danneggiati dall’azione di multinazionali che distruggono ettari di foreste quotidianamente.
In Burkina Faso, per esempio, il deserto del Sahara si sta espandendo, rendendo difficile
la sopravvivenza degli abitanti. OZG, partner di Ecosia in questa missione, è impegnato in progetti per arrestare l’avanzata del deserto e rendere di nuovo fertile la terra. Si scavano grandi bacini idrici nel suolo, poi gli abitanti li riempiono con semi che germineranno nella stagione delle piogge.
Consultate il sito per selezionare il motore di ricerca come predefinito sul proprio pc.

Giulia V.

© Credit immagini: sito